, , ,

[Scioccante Rivelazione: un killer lento e silenzioso si sta nascondendo in casa tua]

“Ecco la pericolosa causa di raffreddori cronici, tosse, nausea, attacchi d’asma, allergie e problematiche gravi alle vie respiratorie…”

Da: Christine Schneider

Consulente Edile OCD

Membro DGUHT (associazione tedesca per la medicina ambientale)

Presidente Sanambiens (associazione aps per la salubrità e il benessere abitativo)

Cara amica,

Se ti sei riconosciuta in uno di questi disturbi/sintomi elencati nel titolo scioccante di questo articolo o ancor peggio hai riconosciuto uno dei tuoi figli o tuo marito, allora leggi attentamente ogni singola parola di questo articolo!

Si, è davvero importante.

Quello che stai per scoprire nelle prossime pagine potrà spaventarti e addirittura scioccarti. Non immagineresti mai cosa potrebbe causare tutto questo.

Quindi mettiti seduta. Sei pronta? Bene, allora proseguiamo.

Le immagini che ti sto per mostrare sono quelle di microscopici e ripugnanti microrganismi con i quali, senza saperlo, potresti avere in questo momento un rapporto molto “intimo” e tra poco capirai il perché.

Sappi che i livelli di degrado igienico che vedrai nelle foto a seguire si raggiungono tante volte in meno tempo di quanto ci si possa accorgere e in maniera del tutto inconsapevole da parte tua: (Ora prosegui e tappati gli occhi!)

Muffa Muffa

Se sei riuscita a guardare queste immagini e la tua reazione è stata quella della ragazza qui sotto, allora è doveroso per il tuo benessere e quello dei tuoi figli approfondire di cosa stiamo parlando e perché tu e la tua famiglia potreste in questo momento ESSERNE VITTIME, anche inconsapevolmente! (Hai mai sbirciato dietro l’armadio della tua camera da letto che non hai mai spostato negli ultimi 20 anni???)

Rimedi Antimuffa

Ora ti rivelo un paio di dettagli scioccanti di questo “ripugnante essere vivente”:

Si tratta di un Microrganismo Pluricellulare che si riproduce (IN CASA TUA) mediante spore che circolano nell’aria e che tu e la tua famiglia RESPIRATE E INGERITE quotidianamente!

Nella fase iniziale è praticamente invisibile ad occhio nudo e partendo da una microscopica cellula chiamata IFA, cresce e si sviluppa, giorno dopo giorno, fino a trasformarsi in grosse chiazze, dai colori più orripilanti, che prendono il nome di Micelio.

Le spore delle muffe sono sempre nell’aria, il problema nasce quando trovano un ambiente ideale per la loro crescita sulle pareti. Le muffe sono coinvolte nella decomposizione di materiale organico e pertanto svolgono un ruolo importante nel ciclo della natura. Le spore delle muffe sono quindi onnipresenti, dal terreno all’aria che respiriamo. Possono sopravvivere per mesi e anni, anche durante la siccità e possono crescere solo in un ambiente umido.

La muffa ad una temperatura ottimale tra i 18-32°C e con un’umidità relativa superiore al 55%.

Vive, si riproduce e cresce a contatto di tutti i materiali da costruzione della tua casa, dai soffitti alle pareti e pavimenti umidi, sulle carte da parati, nel materasso, nei divani, nei sistemi di condizionamento d’aria, negli umidificatori e in tutti quegli ambienti dove si crea un alto tasso di umidità.

Cucine, bagni e ripostigli sono gli ambienti più a rischio in casa.

Detto molto sinceramente, può essere ovunque, può nascere ovunque, purtroppo per noi anche a pochi centimetri dal nostro letto! E questo non è tutto.

Anzi, la parte peggiore (e i gravi rischi per la tua salute e dei tuoi famigliari) stanno per arrivare.

Ma non ti preoccupare, perché in questo articolo trovi anche un intelligente rimedio!

Ormai avrai capito di chi ti sto parlando…

Si tratta del microrganismo pluricellulare più schifoso al mondo, che adora proliferare nelle zone più umide della tua casa, ed è imparentato con la famiglia dei Funghi. Esistono tanti tipi di muffa, di tanti colori, qualcuna più pericolosa di altre.

Voglio presentarvi una delle forme più cattive che si possono presentare, purtroppo, nelle vostre case:

IL FAMIGERATO STACHYBOTRYS CHARTARUM! (cercalo su Google)

(ora se hai il fegato, ridai un’occhiata alle immagini qui sopra)

il suo nome è a dir poco I-M-P-R-O-N-U-N-C-I-A-B-I-L-E!

Forse però tu lo conosci con un nome più comune…

TI PRESENTO quindi, la regina nera del mondo dei Funghi: LA MUFFA NERA!

Di solito i sintomi tipici attribuiti alla presenza di muffa sono sintomi generali come irritazioni, tosse, mal di testa e stanchezza. Una vera infezione da micosi, dove il fungo cresce nel corpo e lo uccide è molto raro e può colpire persone con un sistema immunitario molto debole.

Le muffe sono ovunque. Vivono sulla terra, sui prodotti alimentari, sugli animali e anche sugli esseri umani.

lo Stachybotrys produce micotossine, che venendo esalate attraverso le spore, possono venire assorbite attraverso le vie respiratorie e la nostra pelle. Anche solo una bassa concentrazione di spore può essere dannosa per la salute.

LA MUFFA E’ TOSSICA. Tossica al punto da far ammalare l’organismo.

Allora MAMMA, serve porre davvero attenzione e buon senso:

Se tu o i tuoi figli doveste riscontrare sintomi come raffreddori cronici, valuta la presenza di micotossine in casa!

I Bambini sotto i tre anni, che ancora non hanno completato lo sviluppo del loro sistema immunitario, hanno bisogno di vivere in un ambiente più possibile igienico. (l’ideale sarebbe una classe igienica simile ad un ospedale!)

Invece in tanti casi conviviamo tranquillamente con la presenza della muffa quasi fosse un bel soprammobile!

Le sue micotossine possono provocare irritazione ad occhi, naso, faringe, e sono causa frequente di cefalea, astenia, tosse secca, prurito, asma e altre acute difficoltà nella respirazione; inoltre, producono sostanze volatili responsabili di allergie e anche del tipico “odore di muffa”. Gli organismi più deboli, con basse difese immunitarie, come gli anziani o i nostri bambini possono sviluppare anche polmoniti da muffa nera e sinusiti croniche.

Se vivi in una casa umida, con presenza di muffa, sei esposto ad un rischio molto alto di contrarre malattie ed infezioni respiratorie o addirittura di peggiorare un’asma già esistente. 

Dopo aver letto questo articolo, se avessi anche solo patito la “sola puzza di muffa”, avrai sicuramente capito quanto è importante correre ai ripari ed evitare fin dai primi sintomi qualsiasi patologia legata alla muffa per te e per i tuoi cari!

Sono sicura che ti sei informata e sei perfettamente conscia dei rischi a cui si può andare incontro trascurando qualche “macchietta scura in un angolo di casa”…

“Ma si tanto a fine anno diamo il bianco! Un po’ di candeggina e via…”

Se ti è capitato di sentire (o, peggio, pronunciare) una frase simile, forse nella tua ricerca di informazioni sulle problematiche che causa la Muffa sulla salute hai dimenticato questa vecchia storia vera, che è causa di ben 27 morti. Leggila qui sotto:

Nel lontano 1923 durante l’esplorazione nella tomba di Tutankhamon sono morte 27 persone a causa della leggendaria “maledizione del faraone”. Queste persone sono tutte morte non per qualche strana maledizione ma bensì a causa di pericolosissime muffe presenti in maniera massiccia e penetrante nelle camere della tomba. Purtroppo, agli sventurati archeologi ed esploratori non è stato inflitto nessun maleficio, se non la violenta azione negativa delle spore della muffa sull’organismo, che purtroppo non gli ha lasciato scampo!

Ma perché la Muffa decide di presentarsi in casa nostra?

Ottima domanda, sono sicura che a questo punto te lo starai chiedendo anche tu!

La Muffa decide di nascere e alloggiare in casa tua per diversi motivi e qualche errore che commettiamo, anche inconsciamente, durante la nostra vita quotidiana, ecco i principali:

  • carenze strutturali, esempio pareti in muratura molto fredde con scarso isolamento dall’esterno
  • Isolamento delle pareti con materiale di scarsa qualità
  • Umidità di risalita nei locali al piano terra e nei seminterrati
  • Umidità generata dai panni stesi in casa specialmente in inverno
  • eccesso di acqua nelle piante che vivono dentro casa
  • scarsa ventilazione della casa soprattutto nella stagione invernale
  • Cucinare senza cappa…

Se presa “sotto gamba” infatti, ogni giorno, fin da quando è invisibile ad occhio nudo, la Muffa Nera prolifera mediante spore estremamente dannose all’organismo che inevitabilmente ingeriamo col cibo e respiriamo con l’aria.

E forse la cosa più dolorosa è che…

I nostri figli subiscono questi effetti così dannosi

SENZA POTERSI DIFENDERE IN NESSUN MODO!

Hai mai riflettuto sull’impatto che potrebbe avere la Muffa, anche agli stadi iniziali, sulla salute dei tuoi figli e quella dei tuoi cari?

(ricordi la piccola macchiolina nera nell’angolo della cucina?)

Chi sottovaluta questo problema ai primi segnali, per pigrizia, ignoranza o semplice inconsapevolezza si espone al grossissimo rischio di arrivare a generare:

un vero e proprio Mostro Vivente (ne animale, ne vegetale), Proliferante e Altamente Tossico in casa propria!

Muffa

Ecco perché, da persona responsabile, o meglio ancora, da madre di famiglia responsabile della salute dei tuoi figli e dei tuoi cari:

DEVI INTERVENIRE FIN DA SUBITO

per debellare OGGI in maniera definitiva questo problema dalla tua casa!

(Soprattutto se si tratta ancora di una macchiolina nera piccola piccola)

Specialmente se questo Essere ripugnante e pericoloso sta proliferando e iniziando a diffondere spore potenzialmente dannose per la tua salute proprio in questo momento! 

(sì, magari mentre stai leggendo per puro caso questo articolo)

“Continua a leggere e scopri come debellare finalmente il problema in maniera definitiva

Attenzione però, ecco quello che NON DEVI ASSOLUTAMENTE FARE IN CASO DI MUFFA:

  1. Utilizzare la candeggina come se fosse la soluzione ad ogni male, anzi, se il tuo problema di Muffa è quanto meno EVIDENTE sappi che gli stai facendo solo il solletico! Ci sono altri prodotti altrettanto disinfettanti ed efficaci che non inquinano l’aria interna come la candeggina, sostanza nociva per altri motivi.
  2. Non strofinarla via con la Carta Vetrata super Abrasiva con l’idea di eliminarla fin nelle radici! Non appena ti metterai a sfregare sulla parte del muro colpita dalla Muffa questa inizierà ad esalare spore nocive in maniera massiccia che inevitabilmente si disperderanno nell’aria e LE RESPIRERAI TUTTE! (e non c’è mascherina che tenga)
  3. Evita come la peste le Pitture Anti-muffa, Muffa Stop, Mai più Muffa ecc… Come mai ti chiederai? Presto detto! Le pitture cosiddette Anti-muffa sono solo metodi palliativi molto deboli che non risolveranno mai il tuo problema in maniera definitiva. Anzi, ti faranno spendere un bel po’ di soldi, ti faranno fare molta fatica per arrivare ad un risultato visivamente positivo ma in realtà non avrai fatto altro che “nascondere” il problema per qualche mese e se ti va bene poco di più.
  4. NON SOTTOVALUTARE MAI IL TUO PROBLEMA DI MUFFA. Non dare mai per scontata nessuna piccola macchietta nera sulle tue pareti, anche se piccola e facilmente “eliminabile” con la tua cara, vecchia Candeggina! Hai visto con i tuoi occhi in quale mostro orripilante può facilmente trasformarsi la piccola macchietta!

Inoltre, se le conseguenze sulla tua salute e quella della tua famiglia non bastassero a farti passare all’azione repentina per combattere il tuo problema di Muffa, ALLORA PENSA ALLE CONSEGUENZE ECONOMICHE!

Infatti se preso in tempo, o addirittura in prevenzione, il problema di Muffa non sarà un problema che graverà economicamente sulle tue tasche! Invece, al contrario, a livelli più avanzati del problema, gli interventi di sanificazione professionale della tua casa potrebbero davvero pesarti parecchio sul portafoglio!

Ma a quel punto non potrai fare altro.

Ora parliamo di SOLUZIONI. Eccoci arrivati a quello

CHE DEVI ASSOLUTAMENTE FARE IN CASO DI MUFFA IN CASA TUA:

Presupponendo che tu sia sempre una madre di famiglia responsabile, quello che devi metterti nell’ottica di fare è sicuramente:

Risolvere il Problema di Muffa alla fonte in maniera Definitiva rendendo la tua casa un luogo sicuro e igienico per te stessa, tuo marito e i tuoi bambini!

Sei d’accordo?

Probabilmente, se sei arrivata a leggere questo articolo fino in fondo avrai sicuramente l’esigenza di capire come raggiungere questo obiettivo il prima possibile perché quasi sicuramente:

  1. Ti sei recentemente accorta di qualche macchiolina nera dietro l’armadio e vuoi correre ai ripari
  2. Hai un problema consolidato di muffa in casa (spero non grave come quelli che ti ho mostrato)
  3. Stai approfondendo come fare a risolvere un problema di muffa per un parente o un amico
  4. Stai ristrutturando casa e vuoi capire come risolvere il problema prima ancora che si presenti
  5. Hai sentito parlare di rimedi definitivi per evitare alla fonte il problema della muffa
  6. Ti stai per trasferire e vuoi accertarti che nella nuova dimora siano state prese le corrette misure preventive contro il problema della muffa

Partiamo dal presupposto che sei realmente intenzionata a risolvere PER SEMPRE il tuo problema di muffa oppure a prevenirlo perché magari non si è mai ancora manifestato e andiamo a vedere come puoi risolvere una volta per tutte il tuo problema.

I miei anni di lavoro nel settore edile, gli studi sull’abitare sano e la mia esperienza diretta mi permettono di indicarti il CORRETTO ISOLAMENTO DELLA TUA CASA come l’unica soluzione definitiva contro la muffa.

Devi sapere che il problema di muffa sulle tue pareti di casa persisterà sempre fino a quando non eliminerai il cosiddetto PONTE TERMICO. Ovvero la grossa differenza di temperatura tra la parte interna ed esterna della stessa parete della tua cucina o del salotto per esempio, che essendo purtroppo MAL ISOLATA DALL’ESTERNO fa penetrare umidità all’interno di casa tua.

Questo processo di ISOLAMENTO delle pareti di casa si definisce COIBENTAZIONE.

Ed è il trattamento Anti-Muffa più efficace perché:

  1. Mantiene freddo e umidità completamente all’esterno della casa non facendola più penetrare all’interno
  2. crea una sorta di barriera d’aria nell’intercapedine delle tue pareti al fine di trattenere il calore interno e il freddo e l’umidità al di fuori (un po’ come succede quando entri in un centro commerciale d’inverno. Hai presente quella lama d’aria calda che senti all’entrata e all’uscita? Ecco il principio è lo stesso.)

Per la mia esperienza di Consulente Edile ti posso confermare che:

NON CI SONO ALTRE SOLUZIONI DEFINITIVE OLTRE ALLA COIBENTAZIONE.

(Dai uno sguardo alla prossima immagine per capire meglio il funzionamento)

Christine Schneider

Per cui, cara amica, qualunque sia il tuo problema di muffa ecco quello che devi assolutamente fare GRATUITAMENTE E ORA:

Seguire i prossimi 3 step per essere completamente certa di risolvere in maniera definitiva il tuo problema legato alla muffa!

  1. Richiedi ORA Una CONSULENZA SPECIALISTICA COMPLETAMENTE GRATUITA E SENZA IMPEGNO dove ti forniremo la migliore soluzione personalizzata sul tuo problema di muffa.
  2. Richiedi ORA UN CALCOLO SCIENTIFICO GRATUITO sul tuo caso specifico e sul reale risparmio in bolletta che potresti raggiungere con la coibentazione, basato sui dati reali di casa tua. (Eh si, perché oltre ad eliminare il problema della muffa, grazie alla coibentazione le tue bollette del riscaldamento saranno molto più basse! Scopri perché leggendo qui (link all’altro articolo sul risparmio 58%) 
  3. Fai come San Tommaso. APPUNTATI TUTTE LE DOMANDE e fatti dare tutte le risposte da parte di chi, della coibentazione e dei suoi benefici, ne ha fatto una professione redditizia! (proprio perché i risultati parlano da soli e le persone ogni singolo giorno richiedono i nostri interventi)

Riceverai ovviamente anche un preventivo gratuito e senza impegno in modo da “toccare con mano” quanto questo irrisorio investimento può beneficiare nel breve e lungo periodo sul BENESSERE FISICO ED ECONOMICO DELLA TUA FAMIGLIA!

→ Clicca qui per approfondire come ricevere la consulenza gratuita!

Bene, anche per oggi siamo alla fine, continua ad informarti e non trascurare mai questi problemi. Vivere in un ambiente sano e igienico è molto importante per te e la tua famiglia!

Seguici sul nostro blog e sulla nostra pagina Facebook ufficiale. Ogni settimana ti forniremo tecniche e consigli utili per il benessere della tua casa.

Al tuo benessere!

Con affetto,

Christine Schneider

Consulente Edile OCD

Membro DGUHT (associazione tedesca per la medicina ambientale)

Presidente Sanambiens (associazione ape per la salubrità e il benessere abitativo)

, , , , , , ,

Congresso Anit, Climacell Italia c’è!

, , , , , ,

[Le aziende del settore non vogliono fartelo sapere] Fino al 58% della tua bolletta del gas potrebbe essere OGGI nelle tue tasche! Grazie a un sistema efficace che pochi “scaltri” conoscono.

[Le aziende del settore non vogliono fartelo sapere] Fino al 58% della tua bolletta del gas potrebbe essere OGGI nelle tue tasche! Grazie a un sistema efficace che pochi  “scaltri” conoscono. Da: Christine Schneider, Consulente Edile OCD e Membro DGUHT (associazione tedesca per la medicina ambientale). Caro lettore, se anche a te ogni mese la […]